GlobConsult.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Notice
  • Direttiva e-privacy

    Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza degli utenti.

    Leggi di piu'

albo3 rid sfuAlbo Gestori Ambientali - Attivazione White List delle Prefetture.

A seguito delle modifiche apportate dal D.Lgs. 218/2012 al D.Lgs. 159/2011 "Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia", l'Albo Gestori Ambientali deve acquisire direttamente dalla Prefettura competente la documentazione antimafia prevista per poter procedere alle deliberazioni relativamente alle domande presentate.

Alcune Prefetture cominciano a non rilasciare più i Casellari Giudiziali in assenza di iscrizione dell'impresa richiedente all'interno della white-list.

L'assenza dell'iscrizione nella white list potrebbe quindi condizionare il rilascio di atti e Deliberazioni da parte dell'Albo gestori Ambientali.

Per ovviare al problema, che in certe sezioni sta causando alcune difficoltà, consigliamo  alle imprese interessate di attivarsi in tal senso.

Nostri servizi Albo
Tutte le NEWS

albo3 rid sfuAlbo Gestori Ambientali - Integrazione mezzi.

Verifica della capacità finanziaria

La capacità finanziaria si intende posseduta quando la persona o l’impresa dimostri una disponibilità pari a € 9.000, qualora l’autotrasportatore disponga di un solo autoveicolo e di € 5.000 per ogni veicolo aggiuntivo.

Nel caso di integrazione di nuovi mezzi l'Albo Gestori Ambientali rilascia un'attestazione che ne consente l'utilizzo immediato. Essa vale per 60 gg in attesa che venga rilasciato il documento definitivo (deliberazione di inserimento).

Cosa succede nel caso di inserimento di nuovi mezzi a noleggio
?

L'inserimento comporta da parte dell'Albo il controllo della capacità finanziaria che dovrà essere sufficiente a  garantire la copertura per l'insieme di tutti i mezzi, compresi quelli a noleggio.
Quindi è opportuno effettuare tale verifica , preventivamente alla richiesta di  nuovo inserimento, onde evitare il rigetto dell'istanza da parte della sezione regionale dell'Albo.

.Nostri servizi Albo
Tutte le NEWS

albo3 rid sfuAlbo Gestori Ambientali sezione di Milano - Novità sui CER che terminano con 99 (generici).

Esclusione d'ufficio dei CER terminanti con 99

La Sezione regionale della Lombardia ha rilevato che un sempre maggior numero di istanze riporta una non corretta classificazione dei rifiuti, caratterizzata da un uso improprio ed eccessivo dei codici Cer terminanti con le cifre 99.

La corretta classificazione dei rifiuti è indispensabile ed è necessario attenersi alla procedura descritta nell'introduzione all'allegato D, parte IV, decreto legislativo 152/2006, dove è chiaro che l'attribuzione dei cer terminanti con le cifre 99 ha carattere puramente residuale.

In base a quanto sopra evidenziato,  nell'esame delle istanze la Sezione Lombardia procederà all'esclusione d'ufficio dei cer terminanti con 99 nei seguenti casi:

- nel caso in cui siano superiori a tre
- se non risulta descritta la tipologia del rifiuto
- se la descrizione risulta generica o già identificata in altro codice cer

Fanno eccezione:

- i codici cer terminanti con 99 le cui descrizioni sono ricomprese nell' autorizzazione all'impianto di destinazione, che deve essere allegata all'istanza in copia conforme all'originale;
- i codici già ricompresi nei decreti ministeriali  5/02/1998 e 12/06/2002, n. 161, purché debitamente specificati.

Nostri servizi Albo
Tutte le NEWS

MUD 2013 - Nuova modalità di presentazione MUD 2015 - Pubblicazione in G.U. del DPCM 17 dicembre 2014

Approfondimenti

Approvato il nuovo modello unico di dichiarazione ambientale per l'anno 2015.
Vedere Precedente articolo

A breve invieremo alla nostra clientela gli opportuni approfondimenti e le schede da predisporre per consentire una corretta compilazione della dichiarazione MUD 2015.

Principali novità dopo una prima veloce lettura:
- Aggiunte alcune voci nello stato fisico dei rifiuti (vischioso,sciropposo, altro)
- Quantità in giacenza (dicersificata tra destinazione a recupero e a smaltimento)

Il modello inserito nel decreto sarà utilizzato per le dichiarazioni da presentare, entro la data del
30 aprile e sino alla piena entrata in operatività del Sistema di controllo della Tracciabilità dei Rifiuti (SISTRI).

In particolare i soggetti tenuti alla presentazione del MUD, per le sue diverse parti, sono:

- Chiunque effettua a titolo professionale attivita di raccolta e trasporto di rifiuti

- Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione

- lmprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti

- lmprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi

- Imprese agricole che producono rifiuti pericolosi con un volume di affari annuo superiore a Euro 8.000,00

- lmprese ed enti produttori che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attivita di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi (cosi come previsto dall'articolo 184 comma 3 lettere c), d) e g)).

Le imprese tenute alla presentazione del MUD - Comunicazione Veicoli Fuori Uso - sono tutti  i soggetti coinvolti nel ciclo di gestione dei veicoli rientranti nel campo di applicazione del D.Lgs. 209/2003. I veicoli che rientrano nel campo di applicazione del D.Lgs. 209/2003 sono quelli appartenenti alle seguenti categorie:
- Categoria L2: veicoli a tre ruote, la cilindrata del cui motore (se si tratta di motore termico) non supera i 50 cc. e la cui velocita massima di costruzione
- qualunque sia il sistema di propulsione - non supera i 50 kmlh);
- Categoria M1: veicoli con almeno 4 ruote, destinati al trasporto di persone, aventi al massimo 8 posti a sedere oltre al sedile del conducente;
- Categoria N1: veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima non superiore a 3,5 t.

In particolare i soggetti tenuti alla presentazione della dichiarazione relativa ai veicoli fuori uso, per i dati relativi ai veicoli fuori uso ed ai pertinenti materiali e componenti sottoposti a trattamento, nonche i dati relafivi ai materiali, ai prodotti ed ai componenti ottenuti ed avviati al reimpiego, al riciclaggio e al recupero, sono i soggetti che effettuano le attivita di trattamento dei veicoli fuori uso e dei relativi componenti e materiali.

Il MUD contiene anche le seguenti sezioni:
- Imballaggi (Consorzi, Gestori rifiuti di imballaggio)
- RAEE (Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche)
- Rifiuti Urbani e Assimilati
- Produttori di AEE (Apparecchiature elettriche ed elettroniche).

Tutte le NEWS

Pagina 8 di 50

You are here: Home